Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

> Bonu House è stata pensata come una costruzione che forma al suo interno uno spazio a corte aperta. Tale tipologia evoca, infatti, un ambiente domestico condiviso.
L’aggregazione, oltre a permettere un disegno architettonico vario e articolato, presenta alcuni indiscutibili vantaggi dal punto di vista energetico. «Abbiamo cercato – ci racconta Christian Bonu – di ottimizzare la cubatura concessaci, sfruttandola al massimo e organizzare i volumi slittandoli o contraendoli in funzione di un accurato studio energetico fatto sia in funzione degli ombreggiamenti che degli apporti diretti della luce solare».
Il materiale utilizzato in maniera preponderante è il laterizio porizzato che ha un ottimo rapporto qualità/ prezzo/durata/manutenzione.
“Abbiamo scelto i materiali unicamente in una logica di eco compatibilità – ha sottolineato Christian Bonu – e questa scelta ha comportato l’eliminazione di materiali di sintesi a favore di quelli più semplici e della tradizione”.
Il laterizio porizzato è stato utilizzato sia per elementi orizzontali e di copertura, mediante un sistema misto, sia nelle tamponature verticali mediante il così detto sistema a cassetta.
Alcune tamponature delle quali sono state rivestite in Alucobond, con il vantaggio di costituire pareti ventilate che garantiscono un elevato comfort termo-igrometrico, ma anche con il vantaggio di ottenere una costruzione caratterizzata da un materiale moderno colorato con un vivace e brillante rosso.
L’obiettivo è stato di arrivare a un immobile in classe energetica A. Da qui alcune conseguenti mosse impiantistiche. Per esempio è stato installato un impianto elettrico dotato di un sistema di controllo dell’energia mediante sistemi di building automation, con un risparmio di circa il 40% rispetto ai costi elettrici usuali. Sono stati montati anche sistemi a luci led ad alta potenza ed efficienza energetica con abbassamento dei consumi pari al 50 per cento.
Riscaldamento e raffrescamento avvengono mediante una pompa di calore aria acqua di nuova generazione, a bassi consumi energetici da 12 kW. Il sistema è supportato da un solare termico integrato in 40 metri quadrati del manto di copertura.
L’impianto fotovoltaico e mini-eolico è di tipo mono- cristallino da 140 watt/mq a piastrella fotovoltaica. La potenza installata è di 4,6 kW, totalmente integrata, che, con l’ausilio di due generatori mini-eolici da 500 W/cadauno, produce una potenza di 5,6 kW. Sviluppa una potenza elettrica di circa 7.800 kWh annui che garantiscono l’80% dell’apporto energetico all'intero edificio per il riscaldamento e la climatizzazione, a fronte di un bilanciamento energetico annuale di circa 9.600 kWh/annui.